Rievocazione di Ettore Giannini

Pubblicato il: Autore: admin

Al Circolo Canottieri Posillipo una conferenza spettacolo
promossa dallo storico Aldo De Gioia

24 gennaio 2008
CAROSELLO NAPOLETANO

sofiab

         degioia1

   Ricordo di
Ettore Giannini
un mito dello spettacolo

L’iniziativa dell’omaggio a Giannini è stata ideata da Aldo De Gioia, storico napoletano, regista e autore dei testi della serata, per uno spettacolo magico che ha incantato gli spettatori.
Fabrizio Ferruccio
“La Repubblica”, 29 gennaio 2008 

Una serata celebrativa per il grande regista Ettore Giannini, un mito della scena, ricordato in uno spettacolo nato da un’idea di Aldo De Gioia. Sedici artisti, venti canzoni, storici, scrittori e giornalisti. Ottimi tutti gli interpreti, tra i quali un augurio particolarmente sentito va ai giovani della compagnia: Enrico Mosiello, Maurizio Esposito, Maria Portolano, Anna Caso e Adolfo Tronco. Una serata da incorniciare che avrebbe meritato di essere             rappresentata in un grande teatro cittadino.
Amedeo Finizio
“Il Roma”, 27 gennaio 2008

Per rendere omaggio a Giannini, Aldo De Gioia ha chiamato tredici straordinari interpreti: Enrico Mosiello, Anna Aita, Maria Portolano, Adolfo Tronco, Giuliana de Gennaro, Franco Manuele, Anna Caso, Nino Leopardi, Angelo Coraggio, Marcella Cavaliere e i pianisti Pasquale Tufano e Lina Sommella. Lo spettacolo, con la regia di Aldo De Gioia, è stato una cartolina filologica di grande classe. Entusiasto il pubblico in sala accorso davvero numeroso.
Rosaria Morra
“Il Roma”, 30 gennaio 2008  

Aldo De Gioia ha spiegato l’importanza dello spettacolo di Ettore Giannini, regista di un film che ha rappresentato, negli anni cinquanta, il riferimento di un filone che anticipò persino celebratissime opere della cinematografia americana.
Anna Aita
“Cosmoggi”, 30 gennaio 2008  

In questi due ultimi anni Ettore Giannini, autore del famoso “Carosello Napoletano” è stato finalmente ricordato. Due volte per l’impegno profuso da Aldo De Gioia il quale ha proposto al Comune di Napoli una lapide viaria a nome dell’Artista, poi ottenuta nella zona di             Barra. La commemorazione di questa sera, nel Circolo Nautico Posillipo, è             stata di grande prestigio anche per l’intervento di alcune promesse della musica lirica italiana, e non dimentichiamo la pubblicazione del libro “Spettabile Pubblico” di Valerio Caparra, il quale ha presentato egregiamente la figura del grande regista scomparso.
La professoressa Giuliana de Gennaro ha richiamato l’attenzione sull’articolo scritto, nel 1954, da Anna Maria Ortese per la prima teatrale di “Carosello Napoletano”.
Pietro Gargano
Capo Redattore de “Il Mattino”,  29 gennaio 2008

giannini

Ettore Giannini

aldo

Aldo De Gioia

aita b

Anna Aita
nino

Nino Leonardi e Aldo De Gioia

pasquale

Pasquale Tufano, Aldo De Gioia Maurizio Esposito, Nino Leonardi e Angelo Coraggio
caval

Marcella Cavaliere
pas tuf

Pasquale Tufano

giuliana

Giuliana de Gennaro

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Enrico Mosiello

aldo enr

Aldo De Gioia ed Enrico Mosiello

caso

Anna Caso e Aldo De Gioia
portol

Maria Portolano, Angelo Coraggio, Enrico Mosiello,Maurizio Esposito,
Anna Caso e Franco Manuele
anna caso

Anna Caso
ninoleon

Nino Leonardi, Giuliana de Gennaro, Pietro Gargano, Aldo De Gioia e Anna Aita

maria

Maria Portolano
franco

Franco Manuele (di spalle), Maurizio Esposito, il Prof. Mangoni (nipote di Giannini), Maria Portolano, Adolfo Tronco (di spalle)
lina

Lina Sommella

Ettore Giannini un napoletano d’ingegno che ha dato al teatro italiano un contributo prezioso di gusto e finezza. Dalla radio al cinema (soggettista, sceneggiatore, regista) al teatro di prosa a quello lirico al teatro leggero.