Serpentine

Albert Oehlen, Sohn von Hundescheisse, 1999, olio su tela, 278 x 359 cm, collezione privata, foto: archivio Galerie Max Hetzler, Berlino | Parigi © Albert Oehlen

Serpentine Gallery
London
Albert Oehlen

2 Oct 2019 to 2 Feb 2020

The Serpentine is delighted to announce a major exhibition by Albert Oehlen which opens on 2 October 2019

Albert Oehlen (b. 1954, Krefeld, Germany) is one of the most innovative and significant artists working today. He has been a key figure in contemporary art since the 1980s and the diversity of his painting is a testament to the intrinsic freedom that remains at the heart of the medium. Through expressionist brushwork, surrealist gestures and deliberate amateurism, he engages with the history of painting, pushing its essential components to bold new extremes.

Oehlen studied at the Hochschule für bildende Künste Hamburg in Germany from 1978 to 1981 and quickly rose to prominence, working with artists such as Martin Kippenberger, Georg Herold and Werner Büttner, who sought to create works that defied categorisation and contradicted the existing artistic status quo. Straddling various debates surrounding the nature of painting, Oehlen’s work deconstructs the medium to its essential elements: colour, gesture, motion, and time. This line of investigation, which Oehlen has continued to pursue in the decades since, has resulted in striking variations between works that combine abstract and figurative styles using a range of techniques, from oil painting to spray paint, digital printing and collage.

At the centre of the Serpentine Gallery will be an installation that marks the beginning of Oehlen’s process of interpreting the Rothko Chapel in Houston, Texas. Four new paintings – the same scale and size as the four horizontal canvases found in the Chapel – have been made specifically for this exhibition. Alongside this central installation will be a selection of paintings from the last two decades. A newly-configured soundtrack, will play at intervals through the duration of the exhibition.


Serpentine Gallery
Kensington Gardens, London W2 3XA, United Kingdom

https://www.serpentinegalleries.org

Admission Free


Dal 2 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
Albert Oehlen
Ingresso libero

The Serpentine è lieto di annunciare una grande mostra di Albert Oehlen che si aprirà il 2 ottobre 2019.

Albert Oehlen (1954, Krefeld, Germania) è uno degli artisti più innovativi e significativi che lavorano oggi. È stato una figura chiave nell’arte contemporanea dagli anni ’80 e la diversità della sua pittura è una testimonianza della libertà intrinseca che rimane al centro del mezzo. Attraverso pennellate espressioniste, gesti surrealisti e deliberato dilettantismo, si impegna con la storia della pittura, spingendo i suoi componenti essenziali a nuovi estremi audaci.

Oehlen ha studiato alla Hochschule für bildende Künste di Amburgo in Germania dal 1978 al 1981 e rapidamente è diventato famoso, lavorando con artisti come Martin Kippenberger, Georg Herold e Werner Büttner, che hanno cercato di creare opere che sfidassero la categorizzazione e contraddissero lo status quo artistico esistente . A cavallo di vari dibattiti sulla natura della pittura, il lavoro di Oehlen decostruisce il medium nei suoi elementi essenziali: colore, gesto, movimento e tempo. Questa linea di indagine, che Oehlen ha continuato a perseguire nei decenni successivi, ha portato a sorprendenti variazioni tra opere che combinano stili astratti e figurativi utilizzando una vasta gamma di tecniche, dalla pittura ad olio alla vernice spray, dalla stampa digitale al collage.

Al centro della Serpentine Gallery ci sarà un’installazione che segna l’inizio del processo di interpretazione della Cappella Rothko a Houston, in Texas, da parte di Oehlen. Quattro nuovi dipinti – le stesse dimensioni e dimensioni delle quattro tele orizzontali trovate nella Cappella – sono stati realizzati appositamente per questa mostra. Accanto a questa installazione centrale ci sarà una selezione di dipinti degli ultimi due decenni. Una colonna sonora appena configurata, suonerà a intervalli per tutta la durata della mostra.

Albert Oehlen
Albert Oehlen (1954, Krefeld, Germania) è un pittore residente in Svizzera. Ha esposto a livello internazionale negli ultimi quattro decenni.

Tra le mostre personali recenti: Cows by the Water: Albert Oehlen , Palazzo Grassi, Venezia (2018), Trance , Aïshti Foundation, Beirut (2018), Ö. , Museo Nacional de Bellas Artes, L’Avana, Cuba (2017), Albert Oehlen: Woods near Oehle , The Cleveland Museum of Art (2016), Albert Oehlen: Lavori recenti , Guggenheim Bilbao (2016), Albert Oehlen: Home and Garden , The New Museum, New York, (2015), Museo di Capodimonte, Napoli (2009), Réalité abstraite , Musée d ‘Art Moderne de la Ville de Paris (2009) e so chi hai mostrato la scorsa estate, MOCA, Miami (2005). Il suo lavoro è stato incluso in numerose mostre collettive in tutto il mondo, tra cui all’Institute of Contemporary Art, Boston (2018), LACMA, Los Angeles (2014), Centre Pompidou, Parigi (2013) e 55a Biennale di Venezia (2013).

La Serpentine Gallery è attualmente chiusa per installazione e riaprirà per Albert Oehlen il 2 ottobre 2019.

Albert Oehlen, Sohn von Hundescheisse, 1999, olio su tela, 278 x 359 cm, collezione privata, foto: archivio Galerie Max Hetzler, Berlino | Parigi © Albert Oehlen