SUSANNE NEUMANN

area24_logo_space  NAPOLI -ITALIA / NAPLES -ITALY partner adrART

SUSANNE NEUMANN

“berlinapoli. un viaggio.”

24 gennaio – 6 marzo 2009
Inaugurazione  sabato 24 gennaio ore 19,00
a cura di Andrea Della Rossa
SUSAN1

La galleria “area24” presenta la mostra personale dell’artista tedesca SUSANNE NEUMANN che per la prima volta espone a Napoli una serie di opere realizzate con tecnica mista su tela e piccole installazioni che riflettono sulla nostalgia tedesca per il Sud. In esposizione anche  oggetti, cartoline postali e un video che l’artista ha realizzato per la galleria napoletana.
Il titolo della mostra “berlinapoli. un viaggio” fa riferimento ad un viaggio ideale/sentimentale tipicamente “tedesco” tra Berlino e Napoli.

La tattica della Memoria di Susanne Neumann
di Giacomo Zaza 

Di fronte all’appiattimento dei fenomeni visivi, nonché culturali, l’artista Susanne Neumann si impegna in modo diretto a proteggere, insieme gestire, le tracce depositate durante i momenti comuni della vita. L’utilizzo di archivi fotografici di gente a lei sconosciuta, e il recupero di una documentazione dettagliata, procedono di pari passo verso l’appropriazione di una “memoria universale”, sottesa a ciascuna esistenza. Interrogarsi su questa “memoria universale” significa condividere quei repertori affettivi e percettivi che comprendono revivals d’ogni genere: il piacere delle passeggiate lungo le rive di un fiume, l’ebbrezza dei tramonti, l’estasi del paesaggio e delle manifestazioni naturalistiche, il godimento degli itinerari artistici nelle metropoli.
Neumann traspone sulla tela, ovvero mediante il medium pittorico, gli  scatti stereotipati scelti a caso, appartenuti a individui ignoti. Applica una operazione di filtraggio del ricordo personale, lo investe di una dimensione narrativa “condivisa”, non più documentaristica. Così le opere della mostra BerliNapoli chiamano in causa immagini che favoriscono l’introiezione di una visione non unica e individuale, bensì collettiva.
Dalla rivisitazione delle esperienze comuni si muove la ferma consapevolezza di poter individuare una identità culturale connaturata, risalendo alla fonte dei rituali quotidiani. Vacanze, cerimonie, ritratti di famiglia un po’ naïfs, escursioni di gruppo, meeting con amici e parenti, convergono all’interno di un’area impersonale, prossima alla mimesi. Naturalmente l’esecuzione pittorica della Neumann, tra i piani del documento fotografico – come matrice – e del recupero iconografico – come processo – , impronta una strategia di immedesimazione mentale, sempre legata ad un tempo e ad uno spazio “familiari”. Lavora sulla lentezza d’analisi, anziché sulla istantaneità della percezione.
Partendo da immagini fotografiche amatoriali, l’intera operazione favorisce uno sguardo più aperto, ancora emotivo, su di un immaginario immortalato dal diletto dell’essere umano; tuttavia un visione che prelude un atto dell’intelletto, capace di riconoscere la totalità della memoria, contro la cultura globalizzata, contro quei fenomeni stupidi della grande comunicazione sociale.
Susanne Neumann si impossessa di una sorta di enciclopedia visiva, inizialmente circoscritta al singolo, sedimentata nel mondo di ogni giorno, per renderla senza confini, quale archetipo delle relazioni sociologiche, antropologiche e psicologiche tra gli esseri. E se la foto si ferma alla fedeltà del rappresentato, la pittura scavalca la definizione del reale a favore di un’estensione dentro la soglia immaginaria dell’Identità latente.

SUSAN2

SUSANNE NEUMANN è nata a Waldsassen (Baviera). Dal 1997 al 2001 studia pittura presso l`Accademia di Belle Arti di Firenze nella classe di Gustavo Giulietti. Nel 2002 ottiene il Diploma dell`Accademia di Firenze. A partire dal 2000 è assistente di Daniel Spoerri; dopo un anno trascorso in Svizzera, nel 2004 si trasferisce a Berlino, dove è membro fondatore della Gallery Sleeping Dogs; nel 2005 apre l‘atelier O.M.A. a Waldsassen e nel 2007 è responsabile del management culturale nel Giardino di Daniel Spoerri, Seggiano.
Attualmente vive e lavora tra Berlino, Waldsassen e Italia. Si interessa anche di video, progetti fotografici interattivi, antropologia e archivazione tra scienza e fiction. Vanta importanti esposizioni in Svizzera, Germania, Danimarca, Polonia e Italia.

SUSAN3

MOSTRE (selezione)
2002
CONTEMPORANEA.03, Bottini del Olio, Livorno, (cat.);
OMAGGIO A MARIO MARIOTTI, Limonaia di Villa Strozzi, Firenze, (cat.);
Progetto »DREAMING WITHIN A DREAM«, Seggiano;

2003
-DREAMING WITHIN A DREAM, Un progetto multimediale al Giardino, Seggiano, two channel videoinstallation »Dreaming within a dream«, Archivio, (cat.);
KLEINE ARBEITEN, raum500, Monaco, Installazione archivio »My little star perversion«;
2004
-UN CUSCINO PER SOGNARE, Pari & Dispari Agency, Curatori Rosanna Chiessi/ Andrea Sassi, Milano e Kulturfabrik Monaco, Installazione archivio »Kissenarchiv«, (cat.);
3 TAGE FREIE RÄUME, Galerie Kruggling, Augsburg, »Hommage a P.S.«, (cat.);
OPEN ART 2004, Trii, Roveredo, screenings »autostrade- autobahnen«, (cat.);
DIE KÜNSTLER DES GIARDINO DI DANIEL SPOERRI, Kunsthaus Grenchen, Installazione, two channelvideo installation, archivio, posters, (cat.);
KUNSTVEREIN GRAZ, Regensburg, »Von Beelitz bis St. Tropez«;
2005
-VON BEELITZ BIS ST. TROPEZ, Gallery Sleeping Dogs, Berlino;
LE PETIT MUSÉE SENTIMENTAL DU GIARDINO DI DANIEL SPOERRI, Espace Tinguely- de  SaintPhalle, Fribourg;
OPEN ART 2005, Trii, Roveredo, (cat.);
Realizazione del opera »Il Mondo di Monica« per la Schori-Maffioli AG, Bellinzona;VORBILD- FEINDBILD, Kunstverein Graz, Regensburg;
SCHWELLEN & WEICHEN, con Veronika Haraldson, Franziska Hufnagel, Pietro Mele,
Christian Niccoli, Marc Pätzold, Susanne Roewer, Pavel Schmidt, Kunstverein Graz, Regensburg;

2006
-DIRECTORS LOUNGE Film- e Videofestival, Berlino
ELECTRONIC PAINTING, Experimental Films, IF Museum Inner Spaces,Poznan;
OPEN ART 2006, Trii, Roveredo, (cat.);
CENTRUM BAVARIA BOHEMIA, Schönsee
OPEN SOURCE, raum500, Monaco;
2007
-GLI ARTISTI DEL GIARDINO DI SPOERRI, Museo Pecci, Prato, video installation;

MOBILITY, Kunstverein Regensburg, Haidplatz, Regensburg, Installazione alinterno di un container (»moving around and fucking the lonelyness away« ), (cat.);

OBERPFALZGLIMMER07, Kunstverein Weiden, Mitterteich;
PROGETTOPorzellanfabrik, Waldsassen;
SUBSUBNETCITY, Dina4projekt, Berlino;

2008

-THE PAINTER AND THE FISH, Galleria Ricci Oddi, Piacenza / Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia, Curatore: Bruno Lorini, Casa editrice: MinimumFax;
INVENTUR / WALDSASSEN / 2007, Waldsassen, Installazione:
EXPANDED UNREAL, a cura di Camilla Boemio, Museo Internazionale della Caricatura, Tolentino, screening »Up and down« (Upside down in side out (expanded version);
PREMIO SULMONA,, Sulmona, Aquila;
KLEINERE ARBEITEN, raum500, Monaco;

PROGETTI / CURATRICE

1999-mostra itinerante del GRUPPO 999 con Rikke Hostrup e Nicola Formosa,
Galleria Art Point Firenze, Raiffeisenbank Waldsassen, Galleri Project, Kopenhagen;

1999– 2000 – mostra itinerante MADE IN TOSCANA, Regensburg,Neualbenreuth;

2004-membro fondatore della GALLERY SLEEPING DOGS a Berlino;

2005-curatrice della mostra RAUM500 AUF URLAUB, Gallery Sleeping Dogs, Berlino

2005-curatrice della mostra WISH PERFECT WISHES, Lowell Darling e Susanne Roewer, Gallery Sleeping Dogs, Berlino;

2005-curatrice della mostra SCHWELLEN & WEICHEN mostra con Veronika Haraldson,       Franziska Hufnagel, Pietro Mele, Christian Niccoli, Marc Pätzold, Susanne Roewer, Pavel Schmidt, KunstvereinGraz, Regensburg;

2005-curatrice della mostra IM EIGENEN SAFT SCHMOREN, Kunstverein GRAZ in Berlino, Kunsthallem3, Berlino;

 

EDIZIONI e PUBBLICAZIONI  

AUTOBAHNSCHOGGI / omaggio a D.R., (12 Ex.), 2004
GUIDA al GIARDINO DI DANIEL SPOERRI (basando sul progetto dreaming within a dream; le foto della guida scattate dai visitatori), 2007
CARTOLINE (edizione 2008) GIARDINO DI DANIEL SPOERRI 2007 / 2008
MEMORY
Inventur / Waldsassen, (36 pezzi, tiratura 12), 2008

VIDEO  

»Cinemani. Un omaggio a Mario Mariotti«, 12min, Produzione VPP, Augsburg, 2002
»Dreaming within a dream«, 12min, loop, (120 min), Produzione VPP, Augsburg, 2003
»Hommage a P.S.«, 2 x 60 min, Produzione VPP, Berlino, Augsburg, 2004
»Grün die Wälder, grau die Burgen«, 2min, loop, Produzione VPP, Augsburg, 2005
»Up and down« (Upside down in side out (expanded version), 62min, loop, VPP, Berlino, Augsburg, 2004/ 2008
»INVENTUR / WALDSASSEN / 2007«, Diashow, 92min, Produzione VPP, Berlino, 2008

BIBLIOGRAPHIA

Libri/catalogi

»THE PAINTER AND THE FISH«, MinimumFax, ISBN 9788875211783, 2008
»INCHIESTA SULL` ARTE. 100 ARTISTI ITALIANI« a cura di Enrico Crispolti, Edizione Electa, ISBN: 8837052227, 2008
“MOBILTY”, böhmischer Akzent, 2007, catalogo KunstvereinGRAZ e.V., 2007
»STADTFLUCHT: Federico Gori, Manuela Menici, Susanne Neumann, Gerardo Paoletti«, Seggiano, Fondazione Il Giardino di Daniel Spoerri, 2003

Interviste:

Intervista Almut Karl, »Automobilität und die Entgrenzung des Raumes: Die Geschichte des Autobahnbau von 1921 bis 1941«, Tesi di Diploma, Universitá Regensburg, 2006

Intervista Banu Karaca, »Strategies of Artists in Istanbul and Berlin«, Department of Anthropology, City University of New York, 2006  

Giornali:

“Wenn die Autobahn zum Wohnzimmer wird”, Der Neue Tag, 2005
http://www.derneuetag.de/zeitung/798554-126,1,0.htm
»Sechs Kunst-Container auf dem Haidplatz stehen für mobility», Mittelbayerische Zeitung, 2007 link: http://www.mittelbayerische.de/index.cfm?pid=3090&pk=79238

 

area24SPACE
partner adrART associazione culturale
80143 Napoli – via Ferrara 4 
(angolo Corso Novara a 300 mt dalla Stazione Centrale FS)
Tel. 081 0781060 – 3382243466 – E-mail: area24@adrart.it
Orario: dal martedì al venerdì ore 17.30 – 20.00 e per appuntamento. Festivi chiuso