Spazio letterario – POESIE

POESIA CONTEMPORANEA

Si potrebbe iniziare questa rubrica partendo da Corazzini, Moretti e quanti altri già all’inizio del Novecento hanno posto come nucleo centrale della loro poesia l’io che brucia, ovvero il soggetto. Ma ci è sembrato opportuno invece partire dagli anni ‘70 con l’introduzione che segue e l’analisi di questo periodo, per poter poi dare libero spazio ai poeti della scuola romana (e non solo), che interverranno con brani critici o poesie in questa sezione dedicata di “spazio letterario”.

La dimenticata letteratura degli anni ’70

I    P O E T I

Renzo Paris
Valentino Zeichen
Claudio d’Aquino
Mariano Menna   LA PAGINA BRUCIATA
Mariano Menna   LA GRANDE LEGGE
Antonio Veneziani
Pablo Visconti – PAROLE DAL DISAMORE
Maria Borriello  NUVOLE
Anna Maria Liberatore
Lamberto Sabatini
Silvana Sepe