Santa Maria della Pace

dm4141Via Tribunali

Costruita dall’architetto Pietro De Marino, a partire dal 1629, trasse il nome dalla pace di Crepy, conclusa nel 1544 tra Francia e Spagna.

A navata unica con tre cappelle per lato, transetto ed abside rettangolare, presenta un notevole apparato decorativo in stucco di gusto rococò, realizzato da Pietro Buonocore su disegni di Nicola Tagliacozzi Canale, direttore del restauro intrapreso dopo il terremoto del 1732 e terminato nel 1742.
Interessanti appaiono, sulla facciata, i marmi lavorati dalla bottega di Jacopo e Dionisio Lazzari tra gli anni trenta e quaranta del Seicento e, all’interno della chiesa, gli interventi di Domenico Antonio Vaccaro per gli arredi e di Donato Massa per le maioliche.

Segnalazioni:

Dionisio Lazzari (?), portale, 1642 (?), facciata.
Domenico Antonio Vaccaro (?), coppie d’angeli con stemma e drappo in stucco, Settecento, peducci della cupola.
Domenico Antonio Vaccaro, altari marmorei, 1717, cappelle del transetto.